GATTO EXOTIC SHORTHAIR

L'Exotic Shorthair o Esotic Shorthair o Esotico Shorthair è una razza di gatto riconosciuta genealogicamente ed in possesso di pedegree.
Questa razza è stata selezionata negli anni sessanta in America, incrociando il Persiano e l'American Shorthair.
Il cugino "esotico" del gatto europeo. Appartiene alla categoria dei gatti a pelo corto, ma è forse la razza dal mantello più folto, denso e soffice. Zampe corte e grosse, testa tonda e grossa, naso corto, orecchie piccole e distanti tra loro, coda medio/corta, occhi tondi e sporgenti. Sono riconosciute le stesse varietà di colore del Persiano: tra le livree più diffuse c'è la red tabby, la nera, la squama di tartaruga e la crema. Gli standard ammettono per il manto tutti i colori e disegni, compresi pointed e seppia. La sua vita media si aggira intorno ai 14 anni.
Gatto ideale per la vita in appartamento, meglio però se può disporre di un terrazzo o di un piccolo giardino. Si affeziona indistintamente a tutta la famiglia ma è adatto anche ai single, potendo sopportare lunghe assenze del padrone che, al suo ritorno, accoglie con feste davvero speciali. Docile, gentile, molto intelligente e curioso, è affettuoso con chi ama e conosce e un po' diffidente verso gli estranei. Ottimo cacciatore di topi, ha un forte istinto predatorio ed occorre fare attenzione in caso di convivenza con piccoli animali, come roditori ed uccellini. Ideale per chi ama i persiani ma non ha il tempo per curare il suo folto e lungo pelo.
I cuccioli nascono spesso più scuri dei genitori, il colore definitivo appare solo con la piena maturità.
Soprattutto se sterilizzato tende ad ingrassare eccessivamente, la sua alimentazione va perciò tenuta sempre sotto controllo.
Il folto pelame va spazzolato regolarmente, soprattutto nei periodi di muta per evitare che il micio ingerisca troppo pelo durante la sua toeletta. Lo si può lasciare libero per il cortile, infatti tende a crearsi un territorio e non c'è da preoccuparsi se si allontana da casa per anche 24 ore.