GATTO SACRO DI BIRMANIA

Il gatto Sacro di Birmania è una razza di gatto elegante, dalla stazza massiccia e dagli occhi blu.

La corporatura del gatto Birmano è di media grandezza, le femmine sono leggermente più piccole dei maschi e possono pesare tra i 3 e i 4 kg, mentre i maschi possono raggiungere i 4-4,5 kg di peso.

Le femmine sono più longilinee ed eleganti, i maschi più possenti con un collo più massiccio.

La struttura ossea è robusta ed il corpo è leggermente allungato rispetto alle zampe che sono di ossatura grossa e non troppo lunghe, la coda è di lunghezza in proporzione col corpo la cui punta deve riuscire a toccare la spalla.

La morfologia del gatto Birmano è unica e lo diversifica da tutte le altre razze. Il suo standard è molto dettagliato e preciso.

La fronte è leggermente arrotondata, le guance sono piene, il naso è di media lunghezza con profilo arrotondato detto "romano", il mento deve essere allineato verticalmente al tartufo.

Gli occhi sono leggermente ovali di colore blu intenso e distanti sul muso. Le orecchie sono posizionate ai lati del cranio e sempre rivolte in avanti, sono di media grandezza, di forma triangolare la cui base è uguale all'altezza, le punte sono arrotondate.

Un gatto Birmano è scelto come compagno con cui condividere la propria quotidianità più per il suo carattere che per la sua bellezza. È un gatto dalle eleganti movenze, il suo sguardo è rivolto sempre verso quello dell'uomo con estrema intensità. Accarezzarlo è piacevole per la particolare tessitura serica del pelo. La convivenza crea un rapporto molto stretto col padrone, in casa è una presenza costante ed ha un carattere forte e vitale. È un gran giocherellone anche da adulto, non ama giocare da solo ma con il suo compagno umano.

Il gatto Sacro di Birmania è molto adatto alla compagnia dei bambini, infatti pur essendo molto giocherellone non è mai aggressivo e non si rivolta mai verso gli umani, ma tende a stabilire con loro un rapporto intenso ed a volte esclusivo. Il birmano si contende i giochi con i bimbi di casa, soprattutto i pupazzi di peluche che tende a portare in giro come fossero orsacchiotti da tenere nel letto la notte. Tutte le scatole e buste aperte sono sue, infatti adora nascondersi o intrufolarsi all'interno, spesso viene trovato nella busta della spesa.

Una particolarità della maggior parte dei maschi di questa razza - per la quale sono stati soprannominati "gentilgatti" - è quella di aspettare, per cibarsi, che eventuali femmine e piccoli abbiano finito di mangiare.