PASSERO DEL GIAPPONE

PASSERO DEL GIAPPONE
...

Il Passero del Giappone (Lonchura striata domestica, Vieillot, 1817) è una sottospecie di uccello appartenente alla famiglia degli estrildidi È un uccello esotico non presente in natura come sottospecie ma selezionato dall'uomo (dal 1700 in Giappone) a partire dalla forma selvatica (Lonchura striata) e specie affini che vivono in Asia (India, Cina, Malesia, Sumatra, Giava e isole Celebes e delle Molucche), oggi ne esistono numerose mutazioni di colore e di piumaggio (ciuffati e arricciati).
Voce Il canto del maschio è un trillo molto delicato.
Cibo ed Alimentazione Si nutre piccoli semi di Graminacee come Panico, Miglio e Scagliola; durante il periodo riproduttivo è bene fornirgli anche un pastoncino all'uovo e se possibile erbe fresche quali Centocchio e Borsa del Pastore.
è molto ghiotto di avena decorticata specialmente durante lallevamento della prole Riproduzione Non esiste dimorfismo sessuale tranne per il flebile canto di corteggiamento del maschio.
Essendo un animale selezionato in cattività è in grado di riprodursi in ogni periodo dell'anno.
il maschio corteggia la femmina cantanto e facendo una danza caratteristica.
La femmina depone 3-6 uova che coverà insieme al maschio per 13-15 giorni, dopo la schiusa i pulli verranno imbeccati fino al completo svezzamento.
Presenta la parte superiore (testa, dorso, ali, coda) di colore uniforme dal rossiccio o grigio chiaro fino al nero passando per tutte le loro gradazioni, mentre il ventre presenta un caratterisrico disegno a scaglie detto lisca di pesce del colore del dorso su fondo chiaro.
Esistono numerose varietà di piumaggio (Ciuffato, Arruffato) e di colore (mutazioni): Nero-Bruno: rappresenta la forma ancestrale anche se come già detto questa sottospecie non esiste in natura; è caratterizzato dalle parti superiori nere, disegno nero su fondo bianco e dorso bruno scuro.
Moka-Bruno: le parti color nero sono sostituite dal color bruno intenso.
Rosso-Bruno: le parti color nero sono sostituite dal color rosso mattone, il fondo del disegno è bianco crema.
Nero-Grigio, Moka-Grigio, Rosso-Grigio: le colorazioni bruno e rossicce vengono sostituite da un color argento.
Crema-Ino: mutazione simile all'albinismo; il gene responsabile di questa mutazione impedisce le colorazioni nere e rossicce e dimezza quella bruna, quindi a seconda della varietà di base potremo avere soggetti che vanno dal crema carico, o grigio chiaro (Grigio-Ino), al bianco candido con occhio rosso (apigmentato).
Perla: testa, ali e coda si presentano color grigio perla, il dorso e il petto grigi scuri, eventualmente sfumati di bruno, e disegno grigio su bianco.
Pastello: tutte le colorazioni vengono diluite del cinquanta per cento, quindi i Passeri appaiono di colori più tenui.
Alichiare: Le parti apicali (testa e coda) si presentano di colore intenso mentre le ali sono quasi candide.
Bianco: caratterizzato da piumaggio candido e occhio nero.
Pezzato e Scudato: caratterizzati da macchie bianche su tutte le varietà già descritte; nello scudato le uniche parti colorate saranno il dorso ed eventualmente la testa.