PECHINESE

Il Pechinese è una razza di cane proveniente dall'Asia. Il suo nome italiano deriva dalla capitale della Cina, Pechino.

Origini

Probabile discendente del Volpino. Le origini sono molto antiche. In passato (le informazioni che abbiamo risalgono a circa 4000 anni fa) era il cane della famiglia imperiale di Pechino, in seguito fu importato in Europa dai soldati Inglesi e Francesi nel 1860. I Pechinesi erano considerati cani sacri e tutti si inchinavano al loro passaggio. Sono attenti guardiani, coraggiosi e non esitano ad attaccare anche cani molto più grossi.
La leggenda

Leggenda vuole che il pechinese sia frutto dell'amore tra un Leone e una Scimmia, e che fosse inoltre guardiano del Dio Budda. Considerato e venerato alla stregua di un Dio e protettore contro gli spiriti, poteva soggiornare nella Città proibita. Si narra inoltre però che i rari esemplari di pechinese bianco venissero abbattuti perché il bianco in Asia è colore di lutto.
Un esemplare di Pechinese
primo piano del muso di un pechinese
Caratteristiche

Occhi grandi, stop abbastanza marcato, naso nero e zampe storte il Pechinese non è un cane molto conosciuto, ma piano piano si sta diffondendo anche in Italia, oltre agli U.S.A .
Carattere

Il Pechinese è un cane molto emotivo, coccolone con il padrone e assai ostile nei confonti di chi non conosce. È un cane molto fiero e sicuro di sè, inoltre non sopporta cani di razze diverse. Ama essere servito come un nobile dalle persone che lo circondano. È inoltre considerato un cane poco avvezzo all'esercizio fisico, rimanendo dunque adatto alla vita in appartamento.
Aspetto fisico [modifica]

Il cane viene spesso paragonato a un "piccolo leone" per la sua criniera, ha una corporatura piuttosto robusta rispetto all'altezza ma rimane lo stesso ben equilibrata in tutte le sue parti. Ha un "muso da scimmia" (tartufo estremamente corto e largo) con una struttura muscolare ben sviluppata. A causa del suo folto pelo necessità di frequenti toelettature, pulizie ai denti e un controllo agli occhi quotidiano. In alcuni soggetti vista la particolare conformazione del muso è possibile sorgano problemi respiratori; è inoltre considerato un cane che non ha un cuore forte (si ha un importante rischio di decesso durante gli interventi).