petauro dello zucchero

petauro dello zucchero petauro dello zucchero
...

CLo scoiattolo volante (petauro) Negli ultimi anni lo scoiattolo volante ha cominciato a far parte della vita di molti privati, trasformandosi così in vero e proprio animale da compagnia. I più ricercati e conseguentemente anche i più venduti sono senz'altro i petauri dello zucchero, così chiamati perché sono golosissimi della dolcissima linfa di una particolare varietà di eucalipto. Classificazione e specie - Lo scoiattolo volante (noto anche con il nome di petauro dello zucchero) appartiene al vasto gruppo dei Mammiferi, anche se va precisato che non esiste una sola specie di scoiattolo volante, ma esistono anzi ben due sottogruppi a cui appartengono le numerose specie generalmente definite con questo termine. Se gli scoiattoli volanti veri e propri fanno parte del gruppo dei Roditori, non bisogna però dimenticare che esistono i cosiddetti petauri, originari dell'Australia e della Nuova Zelanda e appartenenti all'ordine dei Marsupiali, molto simili agli scoiattoli volanti, ma per certi aspetti più vicini agli opossum. Dunque si tratta di animali alquanto diversi tra loro per quel che riguarda molti aspetti biologici come l'alimentazione, la riproduzione o lo sviluppo, anche se le caratteristiche fisiche potrebbero far pensare che siano strettamente imparentati. Oltre agli scoiattoli marsupiali volanti (ossia i petauri), tipici dei boschi australiani, le altre specie sono diffuse in varie zone del pianeta, dal Nord America alle foreste orientali di Corea e Giappone, dalla Siberia (qui l'unico esemplare di scoiattolo volante europeo) al Borneo, dove risiede il più piccolo tra gli scoiattoli volanti, vale a dire il pigmeo.